Tuesday / 888 notes / reblog
aliberarelemaree:

unpersempredentrounnumerofinito:

thegiuseppemaccaronelove:

” A me non è mai piaciuto/a. ” 
” Te l’avevo detto io… ” 
” Sei troppo buono… ” 
Già.

“Te l’avevo detto, sei troppo buona, non mi è mai piaciuto”


in effetti
Tuesday / 336 notes / reblog
autolesionismodolcenera:

Perché tutto questo?
Perché?

Eravamo quei bambini che dicevano:

‘Io non fumerò mai’.

Ops. (via and-i-ll-try-to-fix-you)

ed infatti è, e sarà così.

(via iamnotimportant)

(Source: anamnesidellanima, via xmichaelshug)

Tuesday / 3,291,235 notes / reblog
colpadellenostrestelle:

lasciacheticuri:

laragazzatroppoin-sensibile:

crotchkat-vantass :

juststrokemyglabella :

2spookysamy :

highonvodka :

themixedbagofspooky :

spoopy-len-in-a-dress :

riningear :

doryishness :

sfollati-angel :

ryedragon :

inritum :

reblog ed esprimere un desiderio! questo è stato rimosso dal tumbrl a causa di “violare uno o più degli orientamenti comunitari di Tumblr”, ma dato che il mio desiderio si è avverato la prima volta, sto mettendo indietro. :)

OH MY GOD CAZZO, IT’S TORNA SUL MIO DASH.
QUESTA MERDA FUNZIONA BENE, SONO MORTO SERIO.
L’ultima volta che ho visto questo sul mio cruscotto, non pensavo che sarebbe successo, così scherzosamente avrei voluto andare ad un divertimento. concerto.
E indovinate un po ‘, sono andato a un FUN CAZZO. CONCERTO.
QUESTA MERDA OPERE, PROVALO.

YOOOOOOO
Ho trovato questo su MIO DASH l’altro giorno e ho pensato “ITS Vale la pena provare” COSÌ ho voluto avrei potuto ottenere un 3DS
Letteralmente come 4 giorni dopo mio padre mi ha trasmesso un’immagine del 3DS XL ha comprato per me mentre ero a scuola
IM ANCORA andando fuori di testa SU QUESTO

santo cazzo, non mi aspettavo questo lavoro, ero come PSH, qualunque essa sia solo un rapido reblog, ma ho voluto che mio padre sarebbe effettivamente rispondere di nuovo a me e lui CAZZO fatto un paio di giorni dopo, ho ricevuto un messaggio CAZZO DA MY DAD OGGI CHI NON HA RISPOSTO ALLA LINGUA O ME IN MESI Holy Fuck COS’E ‘QUESTA MAGIA FUNZIONA. 

Volevo vedere il mio ragazzo e non pensavo che avrei avuto GIORNI OFF ma questo fine settimana sto andando lassù??? QUESTO E ‘crazy shit 

Così come ho scherzosamente desideravo per la mia LEN Kagamine E POI COME UNA SETTIMANA DOPO I GOT A LEN Nendoroid??? H ELP

WTF Va bene così shot funziona davvero, perché quando ho voluto, mi aveva voluto la mia cotta vorrebbe che SCHIENA E indovinate cosa? Ho un ragazzo ORA. COSA HELLLLL?????

ok ho detto prima, ma IM farlo di nuovo LA PRIMA VOLTA ho visto questo, il mio desiderio si è avverato SO ANCORA I REBLOGED e ha detto che nei tag, ma poi ho voluto per SMTH ELSE e letteralmente LETTERALMENTE successo come un paio di giorni DOPO CHE DIAVOLO SO ORA IM scrivere questo QUI PER VOI aC I DONT BELIEVE IN QUESTO SCHIFO MA ANCORA E ‘un terribilmente complicata COINCIDENZA

IL RAGAZZO I Fell AMO CON SINISTRA PER VIAGGIARE L’ALTRA FACCIA DEL MONDO E ‘STATA ANDATO ORA PER 3 MESI. Noi havent parlato da PERCHÉ non volevo farlo sentire intrappolato a me e non godersi il suo tempo così ho aspettato per lui a contattare me per primo. Ho trovato questo su una giornata particolarmente basso quando mi mancava così tanto ho pianto dal dolore, RAGAZZI mi piace molto lui, così ho pensato MEH CHE CAZZO, e avremmo voluto AVREBBE fammelo sapere che stava bene.
RAGAZZI.
HE CAZZO mi ha chiamato 20 minuti più tardi
20 FUCKNG. MINUTI. DOPO.
BUONE COSE accadono. E LA SUA IN QUESTO POST.

Vorrei che qualcuno di lasciare qualcosa nel mio chiedere.

Va bene così ho chiesto un ISTRICE E ORA Indovinate chi ha un animale domestico ISTRICE


Funziona. Ho chiesto di trovare l’amore, e indovinate ora chi ha un ragazzo.

l’ unica cosa che voglio è un suo bacio
Sto male da far schifo, ma tranquilli non è nulla di nuovo.

laragazzachenonriuscivavivere (via laragazzachenonriuscivavivere)

Frase perfetta per sta serata di merda.

(via alicenelpaesedegliorrori)

(via hemsworthsmile)

Ciao.
Mi chiamo Anne, ho 10 anni.
Ho appena visitato il Blog di mia sorella.
È una delle persone più forti che abbia mai conosciuto.
Si tiene dentro tutto quell’immenso dolore.
Vorrebbe piangere ma non lo fa per non essere giudicata dalla gente. Wow.
Io vedo spesso mia sorella guardarsi allo specchio, ma non col sorriso che aveva quando era bambina, quello lo ha già perso da quando faceva seconda media. Tornava a casa e ascoltava la musica, lei ama sempre ascoltare la musica.
Una volta le ho chiesto cosa ci provasse di tanto bello a mettersi delle cuffie e stare ore e ore con quelle nelle orecchie, e allora mi porse una delle sue due cuffie, e ascoltai.
Lei non ascoltava la musica che metteva in macchina con mamma e papà, ascoltava musica tranquilla, come quelle dei film d’amore.
Un giorno Lottie tornò a casa piangendo, e non chiesi nulla. Prese e si chiuse in bagno e si sentirono vari “tic, tic, tic” e poi quando usci dal bagno puzzava come mamma e papà quando fumano.
Lottie scriveva dei nomi di ragazzi sui fogli e poi quando li ritrovava dopo tanto li bruciava.
Lottie iniziava ad avere segni sulle braccia, che dopo che iniziò pallavolo scomparvero dalle sue braccia.
Lottie aveva ancora delle cicatrici sulle gambe e sulle braccia, ma non mi sono mai osata chiederle cosa fossero realmente.
Lottie quando litigava con mamma e papà mi voleva sempre accanto a sé.
Quando piangeva voleva sempre un abbraccio, e io la abbracciavo, perché le volevo bene.
Lottie finì la scuola e disse che era l’unica che non piangeva tra tutti quei suoi compagni, però che faceva solo finta.
Lottie aveva smesso di credere in dio, di andare in chiesa e aveva iniziato ad odiare il prete del nostro paese. In effetti era veramente cattivo come uomo.
Lottie diceva sempre che quando non ci sarebbe stata più non doveva mancarci.
Lottie litigava spesso con la mamma e mamma le diceva “ammazzati” e lei rispondeva sempre “non piangere poi per me”. Lottie aveva iniziato la scuola nuova e mi parlava sempre di un certo ‘Tudor’, che la guardava sempre e che lei anche lo guardava.
Mi diceva sempre che era bello, era simpatico e che lei era troppo brutta per lui.
Lui in effetti era davvero carino, ma secondo me mia sorella era più bella.
Aveva due occhi verdi che quando li vedevi piangere piangevi anche tu.
Aveva i capelli ricci e castani e aveva le guance sempre rosse, le lentiggini e la pelle bianchissima. Mi diceva che non dovevo seguire il suo esempio.
Mi diceva sempre di andare dal ragazzo che mi piaceva e dire tutto, di non essere timida perché la timidezza fa sprecare tantissime occasioni.
Lottie usciva sempre con le sue due migliori amiche e con loro la vedevo felice.
Lottie riuscì a realizzare il suo sogno di vedere i suoi idoli dal vivo.
Lottie era bellissima.
Amava le lingue straniere e diceva sempre che un giorno sarebba andata a vivere in un paesino in Inghilterra.
Aveva la fissa per l’inglese.
Odiava immensamente la matematica.
Non perché fosse difficile, quando voleva prendeva anche 8/9. Secondo me a lei piaceva scrivere e saper tante cose, e della matematica non se ne faceva nulla. Lottie amava andare a scuola, e dormire, ma non le piaceva stare a casa con mamma che la insultava. Lei faceva tutto da sola.
Si svegliava si preparava e andava a scuola con lo stomaco vuoto e la cartella piena di libri.
Lottie era bellissima, lo so che l’ho gia detto.
Aveva anche un carattere forte. Però un giorno Lottie, tornò a casa strana.
Aveva la faccia seria.
Disse a papà che scendeva in cantina per cercare una cosa.
Ci rimase delle ore lì sotto.
Papà andò in cantina e torno piangendo.
Lottie non c’era più.
Girai la testa verso il divano della mia camera e mi sembrava di vederla.
Lei stava sempre sdraiata lì.
Dalla rabbia quella sera tirai i cuscini al muro.
E sotto il cuscino c’era una lettera. La aprii, era la scrittura di Lottie. C’era la polizia a casa.
Mi sedetti quella sera triste di luglio sul divano dove amava stare e iniziai a leggere la lettera.

‘Cara Anne.. Ti penserò sempre e ti proteggerò comunque vada.
Sappi che ti voglio bene e che ti ringrazio di tutto quello che hai fatto e farai per me..
Scusa se ti lascio da sola, e se ti lascio l’incarico di sorella maggiore, ma io non ne sono capace.
Prenditi cura di tutte le mie cose e sappi che qui starò benissimo.
Ti ho voluto bene e te ne vorrò. Lottie xx.’

Nel frattempo a casa arrivò mamma che piangeva.
Aveva detto che non avrebbe pianto e invece l’ha fatto.
Capisco quello che disse Lottie una volta.
Diceva sempre che le persone vengono apprezzate quando non ci sono più, ora capisco perché.
Mi manca mia sorella come l’aria. Quando tornai a scuola stavamo parlando di cosa vorremmo diventare da grandi.
E io risposi ‘mia sorella Lottie’ e la maestra non voleva parlarne, perchè aveva saputo la notizia.
Ma io insistevo.
Lei mi chiese il perché.
Io le risposi che mia sorella era forte decisa e determinata e che non avevo mai avuto un idolo quando lei voleva che ne avessi uno.
Perché adesso capisco che il mio vero idolo era lei.
E lo rimarrà sempre.
A casa sono anche venuti dei ragazzi, tra i quali c’era Tudor.
Lottie e lui non si sono mai parlati.
Tudor stava piangendo, mentre gli altri ragazzi avevano dei sensi di colpa e si ripetavano ‘se solo fosse qua..’
C’erano anche i suoi amici. Lasciavano tutti lettere sul divano dove Micaela amava stare.
C’era Jake, Marian, Rachel, Lilth, Taylor..tutti gli altri dicevano che era pazza.
Secondo me era coraggiosa.
Io da grande, diventerò come lei.
Lei sarà per sempre con me..
Sto andando a scuola con le sue maglie, anche se mi stanno larghe le tengo lo stesso perché a lei piacevano da matti.
Lottie era diversa, e adesso che non c’è più mi sento un vero schifo senza lei.
Aprii la lettera di Jake per Lottie.

'Adesso che non ci sei più che faccio? Eri il mio motivo per cui non mollare tutto. Eri bellissima, una cosa davvero unica e stupenda. Mi manchi, mi mancherai e succederà sempre. Ti aspetterò l’interva vita. Perchè eri l’unica per me. Ero il tuo migliore amico. Ma non lo vedevi come tu guardavo quando eri accanto a me. Mi dicevi sempre che non avresti mai trovato qualcuno che ti amasse sul serio. Ed invece… Scusami per essere codardo e non averti detto prima tutto.
Ti amo, per sempre. Jake xx’

Non ci potevo credere.
In camera mia c’era Tudor che continuava a piangere.
Non voleva tornare a casa e non voleva crederci.
Non voleva crederci e io come lui.
Adesso tutto sapeva di lei.
Mamma non era più la stessa. Mamma si fermava a guardare il vuoto.
Papà stava sul divano.
I miei fratelli non capirono nulla. Nessuno capiva.
Io sì.

Storia ispirata dalla morte di un mio amico, dedicata a lui. Ci manchi.

-manylooksbutnowords

(via anymous99)

Mamma mia

(via imostrinonsononegliarmadi)

Cristo.

(via tempestaemotiva)

Dio…..

(via hobisognodiviverebene)

(via xmichaelshug)

Tuesday / 8,774 notes / reblog
ilcaloredegliabbracci:

delilah00
Tuesday / 9,032 notes / reblog
sheislosingherself:

skyseaocean:

holemanifredde:

stringimipersempre:

lacrimedivetro:
muoio ahhahah

ARIA AHAHHAHAHA

un Dio troppo tenero.


aw
Tuesday / 85,634 notes / reblog
Tuesday / 13,074 notes / reblog